Testo Unico Salute Sicurezza Lavoro D.Lgs. 81/ 2008 / Link

     Glossary

CONTENUTI DELLA CARTELLA SANITARIA E DI RISCHIO (*)

ANAGRAFICA DEL LAVORATORE:

Cognome e Nome
Sesso
Luogo di nascita
Data di nascita
Domicilio (1)
Nazionalità
Codice Fiscale

DATI RELATIVI ALL’AZIENDA:

Ragione Sociale o codice conto (nel caso di natanti)
Unità Produttiva sede di lavoro / numero certificato unità navale
Indirizzo Unità produttiva
Attività svolta (2)

VISITA PREVENTIVA

REPARTO(3) E MANSIONE SPECIFICA DI DESTINAZIONE
FATTORI DI RISCHIO(4)
ANAMNESI LAVORATIVA(5)
ANAMNESI FAMILIARE
ANAMNESI FISIOLOGICA
ANAMNESI PATOLOGICA REMOTA(6)
ANAMNESI PATOLOGICA PROSSIMA(6)
ESAME OBIETTIVO (con particolare riferimento agli organi bersaglio)
ACCERTAMENTI INTEGRATIVI(7)
EVENTUALI PROVVEDIMENTI DEL MEDICO COMPETENTE(8)
GIUDIZIO DI IDONEITÀ ALLA MANSIONE SPECIFICA(9)
SCADENZA VISITA MEDICA SUCCESSIVA(10)
DATA
FIRMA DEL MEDICO COMPETENTE

VISITE SUCCESSIVE(11)

REPARTO(1) E MANSIONE SPECIFICA
FATTORI DI RISCHIO (se diversi o variati rispetto ai precedenti controlli(12))
RACCORDO ANAMNESTICO
VARIAZIONI DEL PROGRAMMA DI SORVEGLIANZA SANITARIA
ESAME OBIETTIVO (con particolare riferimento agli organi bersaglio)
ACCERTAMENTI INTEGRATIVI(9)
EVENTUALI PROVVEDIMENTI DEL MEDICO COMPETENTE(8)
GIUDIZIO DI IDONEITÀ ALLA MANSIONE SPECIFICA(9)
SCADENZA VISITA MEDICA SUCCESSIVA(10)
DATA
FIRMA DEL MEDICO COMPETENTE

CONTENUTI MINIMI DELLA COMUNICAZIONE SCRITTA DEL GIUDIZIO DI IDONEITÀ ALLA MANSIONE

GENERALITÀ DEL LAVORATORE
RAGIONE SOCIALE DELL’AZIENDA
REPARTO(3), MANSIONE E RISCHI
GIUDIZIO DI IDONEITÀ ALLA MANSIONE SPECIFICA
DATA DELLA ESPRESSIONE DEL GIUDIZIO DI IDONEITÀ
SCADENZA VISITA MEDICA SUCCESSIVA (periodicità)
FIRMA DEL MEDICO COMPETENTE
INFORMAZIONI SULLA POSSIBILITÀ DI RICORSO
DATA DI TRASMISSIONE DEL GIUDIZIO AL LAVORATORE
DATA DI TRASMISSIONE DEL GIUDIZIO AL DATORE DI LAVORO


Note:
Le pagine della cartella sanitaria e di rischio devono essere numerate in ordine progressivo.
1 Indicare Comune e Provincia, indirizzo, recapito telefonico.
2 riferita a comparto/lavorazione/codice categoria naviglio.
3 da non indicare in caso di reparto unico.
4 Specificare quali fattori di rischio, indicando anche, nei casi previsti dalla normativa vigente, i livelli di esposizione individuale.
5 Specificare, con riferimento all'intera storia lavorativa del soggetto, comparti/lavorazioni svolte, relativo periodo e principali rischi riferiti dal lavoratore e tipologia contrattuale.
6 Indicare sempre tipologia di invalidita' (lavorativa o civile), malattie professionali riconosciute, tipologia e anno infortuni riferiti dal lavoratore.
7 Elencare gli accertamenti eseguiti riportando in forma sintetica i risultati e allegando alla cartella i relativi referti.
8 Indicare gli eventuali provvedimenti adottati dal medico competente quali ad esempio 1° certificato di malattia professionale ai sensi dell'art. 53 Decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1965, n. 1124, segnalazione di malattia professionale ex art. 139 , lettere al curante, ecc...
9 Ai sensi dell'art. 41 c 6.
10 Da indicare solo se diversa da quella riscontrabile dal protocollo sanitario.
11 Specificare la tipologia di visita di cui all'art.41 comma 2.
12 Specificare quali con riferimento alla valutazione dei rischi, indicando anche, nei casi previsti dalla normativa vigente, i livelli di esposizione individuale.
(*) Modificato da Decreto 12 Luglio 2016

Informazioni | Changelog

TUSSL / Link
Copyright 2022© Certifico Srl Tutti i diritti riservati.
Certifico S.r.l. Perugia - IT | © 2000-2022 | VAT IT02442650541 | Tel 1 +39 075 5997363 | Tel 2 +39 075 5997343 | Assistenza 800 14 47 46
www.certifico.com | info@certifico.com